E2 forum 2018: “Tecnologie in movimento per l’edificio intelligente”

Due intense giornate di informazione, dibattito e formazione sulla mobilità verticale e orizzontale e, sulla trasformazione digitale degli impianti di automazione per gli edifici del futuro

La seconda edizione di E2 Forum elevator+escalator – che si svolgerà il 24 e 25 ottobre 2018 a Milano, in via G.B. Piranesi 10, presso Frigoriferi Milanesi – rappresenta un momento unico ed essenziale per fare il punto sul tema del trasporto verticale e della connessa trasformazione digitale degli edifici e delle città.

Tema dell’evento è l’attuale stato dell’arte della mobilità verticale legata agli sviluppi della smart city in relazione alla mobilità in generale e con quanto concerne la necessità di costruire edifici intelligenti, sicuri e su cosa significhi ciò per l’utente finale.

Due giornate intere per fare il punto sul tema del trasporto verticale e della connessa trasformazione digitale degli edifici e delle città con le principali aziende del settore: Dapa, Giovenzana International B.V., Heidenhain Italiana, Iotty, Kone, Montanari Giulio & C., Otis, Prysmian Cavi e Sistemi Italia, PFB, Schindler, Sicor, Stem, Steute Italia, thyssenkrupp Elevator Italia, Wittur.

E2 forum è senza dubbio il più importante appuntamento formativo italiano dichiara Roberto Zappa, Presidente di ANIE AssoAscensori, “in cui il settore degli ascensori e delle scale mobili trova l’opportunità di confrontarsi sia con tutta la filiera sia con gli operatori di settori chiave nella trasformazione dell’edificio in un nodo intelligente di una rete intelligente”. “In edifici nuovi e modernizzati che diventano sempre più complessi e in cui le diverse tecnologie si integrano e comunicano tra loro e con chi lo abita, ascensori e scale mobili devono essere in grado di interagire e connettersi opportunamente con tutta l’infrastruttura. Il settore sarà in grado di adeguarsi presto all’evoluzione smart degli edifici e della mobilità urbana esprimendo un ruolo primario nella trasformazione delle città attuali in nuclei urbani intelligenti, funzionali, sostenibili e sicuri”.