SISTRI: entrata in vigore delle sanzioni dal 1 gennaio 2015

Salvo ulteriori proroghe, dal 1 gennaio 2015 saranno applicabili le sanzioni per il mancato utilizzo del sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI).

Nonostante il Governo abbia confermato la volontà di prorogare la sospensione – salvo eventuali proroghe che potrebbero essere emanate entro fine anno o inizio dell’anno 2015 – dal 1 gennaio 2015 saranno applicabili le sanzioni per il mancato utilizzo del sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI).

La sospensione non riguarda comunque le sanzioni per la mancata iscrizione e per il mancato versamento del contributo).
Il Governo sta, comunque, valutando la possibilità di prevedere uno spazio temporale adeguato per assolvere il pagamento del contributo SISTR,I così da evitare l’immediata applicabilità delle sanzioni a partire dal 1° gennaio 2015. In assenza di un provvedimento, potrebbe rendersi necessario per le imprese fare fronte all’eventuale obbligo di versare entro l’anno il contributo 2014.

Restano comunque escluso dall’obbligo di utilizzare il SISTRI le imprese che producono rifiuti non pericolosi o che producono rifiuti pericolosi, ma hanno meno di 10 dipendenti

Dal 1° gennaio 2015 sarà, inoltre, obbligatorio utilizzare il sistema informatico e accantonare i registri di carico e scarico e i formulari di trasporto dei rifiuti in forma cartacea.

Wildcard SSL
Wildcard SSL